Scaldapappa o scaldabiberon?

scaldapappa

È probabile che cercando sul web scaldapappa, le tue idee si saranno più confuse che schiarite.

Sotto la denominazione di scaldapappa troviamo infatti moltissimi dispositivi e, seppur hanno in comune lo scopo finale, possono differire di molto tra di loro.

In questo articolo cercheremo quindi di renderti chiara la differenza tra i vari scaldapappa e per quale fase sono più indicati.

Scaldapappa o scaldabiberon?

Molto spesso cercando proprio scaldapappa vengono fuori gli scaldabiberon e il motivo è semplice. Lo scaldabiberon è un dispositivo pensato non solo per i primissimi mesi di vita di tuo figlio, ma anche per accompagnare le fasi dello svezzamento. Lo scaldabiberon è molto semplice da usare: basta riempire d’acqua la vaschetta e collocarvi all’interno il biberon. Il riscaldamento avviene quindi a bagnomaria, un tipo di cottura delicata che evita che le proprietà nutritive del latte vengano rovinate. Nella quasi totalità degli scaldabiberon vi è in dotazione un piccolo cestello con manico. Questo oggetto ti permette di scaldare i comuni vasetti di omogeneizzati o pappe varie senza correre il rischio di scottarti con l’acqua calda.

Piatto termico

Il piatto termico è invece adatto a bimbi più grandi che mangiano cibi solidi. Non funziona tramite energia elettrica, ma basta riempire il serbatoio con acqua calda. In questo modo la pietanza rimarrà calda più a lungo. Sono tantissimi i piatti termici in commercio, decorati con immagini che rendono l’ora del pasto divertente. Per vedere i modelli più venduti e i relativi costi, clicca qui.

I modelli più venduti

Adesso che è hai chiara la differenza che corre tra i diversi tipi di scaldapappa vogliamo farti degli esempi concreti.
Uno degli scaldapappa più venduti è il Nuk Thermo Constant, uno scalda pappa/ scaldabiberon economico. Nonostante il prezzo basso, questo scaldapappa è dotato di termostato in modo da poter regolare la temperatura adatta, che sia per il biberon o per la pappa. Una volta finito il ciclo di riscaldamento il Nuk Thermo Constant si spegnerà da solo. Caratteristica molto interessante riguarda le dimensioni compatte.
Modelli molto interessanti si trovano nella linea della Philips, la Avent. In questo caso troviamo scaldapappa/ scaldabiberon che hanno come caratteristica principale quella di scaldare molto delicatamente il latte o le pappe in modo da non inficiare le proprietà nutritive.
Per quanto riguarda i piatti termici non ci sono particolari caratteristiche tecniche. In questo caso è importante tenere sotto controllo che i materiali siano certificati e atossici.

In conclusione

Se pensi che lo scalda pappa sia l’ennesimo elettrodomestico comprato e messo da parte ti sbagli. Una volta provato difficilmente lo abbandonerai. Poter riscaldare un biberon o la pappa per il tuo piccolo senza sporcare nulla è senza ombra di dubbio un vantaggio. Vantaggio che potrai avere anche in viaggio grazie ai tantissimi modelli ideati per questa situazione. In questo caso si possono trovare modelli che funzionano a bagnomaria e modelli che non necessitano dell’acqua per funzionare, come i modelli isotermici della Babymoov.
Per avere maggiori informazioni sugli scaldapappa, clicca sui link che ti abbiamo fornito qui sotto e potrai leggere le recensioni di chi ha già acquistato questi modelli.

Eccoti le migliori offerte che abbiamo selezionato per te!
Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2023 7:17